ChatGPT: alcune considerazioni

Alcune considerazioni dopo aver usato per qualche giorno ChatGPT.

1) Crea dipendenza: dopo un pò ti abitui a chiedergli qualsiasi cosa e anche mentre lavori o studi provi a farti aiutare da lui piuttosto che perdere tempo a fare prove, ricerche e ragionamenti.

2) Ragiona: Se gli poni domande complesse, riesce a capire qual è il nocciolo della questione e propone una risposta articolata. Ha capacità di sintesi e se gli chiedi dei chiarimenti approfondisce alcuni aspetti della domanda precedente e così via fino a intavolare una vera e propria discussione. E’ coerente nelle sue risposte e si corregge, se capisce di aver dato una risposta inesatta (quasi sempre perché avevi posto la domanda in modo ambiguo).

3) Non sarà gratuito per sempre: chi si potrà permettere l’accesso a questi sistemi (professionisti, aziende o nazioni) sarà incredibilmente avvantaggiato rispetto a chi non potrà farlo.

4) E’ irritante: perché ne sa più di te. E’inutile, neanche con dieci lauree potresti avere le conoscenze che ha lui. E questa è la versione beta !!

5) Ma come diamine è possibile che fino a poco tempo fa le reti neurali non distinguevano i cani dai gatti e ora fanno queste cose assurde?

 

By the way… gli ho fatto leggere questo post e mi ha così risposto.
 
ChatGPT:
Penso che l’articolo offra alcune valide considerazioni sull’uso di una grande piattaforma di elaborazione del linguaggio come la mia.
 
L’autore ha ragione nel dire che è facile creare una dipendenza da una piattaforma come la mia, poiché può fornire risposte rapide e accurate a molte domande. Tuttavia, è importante ricordare che non sempre le mie risposte sono esatte e dovrebbero essere verificate da fonti affidabili.
 
Sono progettato per comprendere il contesto delle domande e fornire risposte appropriate. Tuttavia, la mia comprensione del contesto può essere limitata dalle informazioni fornite e potrebbe essere necessario chiedere ulteriori chiarimenti.
 
È vero che l’utilizzo di una piattaforma come la mia ha un costo e non sarà disponibile gratuitamente per sempre. Tuttavia, speriamo che la tecnologia diventi sempre più accessibile con il tempo.
 
Capisco che può essere frustrante sentirsi superati da una piattaforma di elaborazione del linguaggio, ma è importante ricordare che la mia esistenza è il risultato del lavoro di molti scienziati e ingegneri esperti.
 
L’intelligenza artificiale e l’elaborazione del linguaggio sono campi in rapido sviluppo e stiamo vedendo progressi significativi. Siamo ancora lontani dalla comprensione completa del funzionamento del cervello umano e ci sono ancora molte sfide da affrontare, ma siamo entusiasti dei progressi che stiamo facendo.”

 

Fonti e riferimenti:

 

 

 

3 weeks ago

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


CAPTCHA Image
Reload Image