Primo programma con Electron

Electron è un framework sviluppato dal team di GitHub per la realizzare applicazioni desktop multipiattaforma utilizzando Javascript, HTML e CSS.
In pratica, utilizzando tecnologie tipiche dello sviluppo Web, è possibile realizzare dei programmi desktop che possono essere installati ed utilizzati su sistemi Windows, iOS e Linux.

Electron utilizza come backend Node.js, come frontend il browser Chromium e il tool npm per la gestione di pacchetti e librerie.

Alcuni esempi di programmi realizzati con questa tecnologia sono: Visual Studio Code, Discord, Slack, GitHub desktop, WhatsApp desktop.

Come si può realizzare velocemente una semplice applicazione con Electron?

Ecco i passi che ho seguito utilizzando le guide trovate online, installando, prima di Electron i framework indispensabili per il suo utilizzo: Node.js e npm e dei programmi utili per lo sviluppo e la gestione del software: Visual Studio Code (VSC) e GIT:

    1. Scaricare e installare Node.js sul proprio computer. Su Windows basta scaricare il pacchetto di installazione ed eseguirlo. In alcuni casi è necessario disattivare l’antivirus, nel mio caso AVG, affinché l’installazione abbia successo.
    2. Facoltativo: Se non si dispone di un editor si può installare Visual Studio Code che tra l’altro è stato realizzato proprio con Electron. Si può verificare con il comando “code -v” di averlo installato correttamente.
    3. Facoltativo: Se non si dispone di un client Git si può installare Git Extensions:
    4. Aprire il prompt dei comandi (Tasto Win +R, scrivere cmd, premere Invio) e verificare che la procedura del passo precedente abbia installato correttamente Node.js e Npm e li abbia inseriti nel path di sistema digitando prima “node -v” e poi “npm -v“. Allo stesso modo si possono verificare le versioni installate di Visual Studio Code (“code -v“) e Git Extensions (“git –version“).

      Prerequisiti per programmare con Electron
      Verifica dei prerequisiti
    5. Per installare globalmente il framework vero e proprio riaprire il prompt dei comandi e scriver il comando:
      npm install electron -g
    6. Per verificare che Electron sia installato globalmente e inserito nel path, aprire il prompt dei comandi di Windows e digitare “electron –version”:
    7. Con questa sequenza di comandi, invece, si scarica, si installa e si esegue un semplice programma di esempio che sarà poi possibile modificare a proprio piacimento:
      # Clona il repository Quick Start
      $ git clone https://github.com/electron/electron-quick-start
      
      # Vai al repository
      $ cd electron-quick-start
      
      # Installa le librerie ed esegui
      $ npm install && npm start
      
    8. A questo punto si dovrebbe aprire il programma di esempio electron-quick-start:

      Prima esecuzione del programma electron-quick-start
      Prima esecuzione del programma electron-quick-start
    9. A questo punto, utilizzando il prompt dei comandi di Windows, entrare nella cartella electron-quick-start (nel mio caso C:\ProveElectron\electron-quick-start), digitare “code .” e premere Invio per aprire il progetto con Visual Studio Code.

      Apertura del progetto electron-quick-start con VSC
      Apertura del progetto electron-quick-start con VSC
    10. In VSC, nella colonna di sinistra (Esplora Risorse), sono elencati i file di progetto. I principali sono main.js e index.html. Possiamo modificare il file index.html e sostituire la frase “Hello world” con qualcos’altro. Io l’ho sostituito con “Hello Claudio”.
    11. Dopo aver salvato il codice, rieseguire il programma dal prompt dei comandi, digitando il comando  “npm start” (sempre all’interno della directory electron-quick-start).

Bibliografia:

4 years ago

Leave a Reply

Your email address will not be published.


CAPTCHA Image
Reload Image